Nocera Inferiore, intreccio tra camorra e politica: l'ex vicesindaco Cesarano resta in carcere

La tesi dell’Antimafia regge: Cesarano è considerato il tramite tra l’ex cutoliano e boss Antonio Pignataro e il candidato al consiglio comunale, Carlo Bianco. La decisione è del Riesame

L’ex vicesindaco Antonio Cesarano resta in carcere. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame, che nel pomeriggio di ieri ha rigettato l’istanza di scarcerazione presentata dal legale difensore, Annalisa Califano. L’ex assessore e politico resta a Fuorni con l’accusa di scambio elettorale politico-mafioso. La tesi dell’Antimafia regge: Cesarano è considerato il tramite tra l’ex cutoliano e boss Antonio Pignataro e il candidato al consiglio comunale, Carlo Bianco. Il suo lavoro presunto di "intermediazione" avrebbe spinto Bianco a spingere per l’approvazione di una delibera d’indirizzo per la costruzione di una casa famiglia. Progetto voluto da Antonio Pignataro e poi da Ciro Eboli, altro candidato al consiglio comunale. In cambio dell’approvazione, Bianco ed Eboli avrebbero beneficiato di supporto elettorale durante le elezioni di giugno 2017. I quattro sono finiti in carcere con l’indagine «Un’altra storia», concentrata su di un gruppo di persone nell’orbita dell’allora boss Pignataro, noto come l’omicida della piccola Simonetta Lamberti. L’inchiesta ha aperto uno squarcio anche su un fenomeno di corruzione elettorale, nel quale sono incappati due consiglieri comunali. Di cui uno diventato ex, dopo aver rassegnato le dimissioni. Durante l’interrogatorio di garanzia Antonio Cesarano si era difeso, sostenendo di non aver mai fatto da collante tra la camorra e le istituzioni, né di aver mai portato avanti interessi criminali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

  • Natale 2020, approvato il Dpcm: ecco le regole per spostamenti, negozi e scuole

Torna su
SalernoToday è in caricamento