Nocera Inferiore, morto dopo due colpi di casco, la Cassazione fissa un nuovo Appello

Annullata con rinvio la sentenza a 18 anni per il 26enne, F.P.F. , accusato di omicidio preterintenzionale per la morte di Dario Ferrara. Andrà rivista la pena, considerando attenuanti e circostanze aggravanti

Dario Ferrara

Per la morte del 21enne Dario Ferrara si torna in Appello. Lo ha deciso la Corte di Cassazione, che ha annullato con rinvio la sentenza a 18 anni per il 26enne, F.P.F., chiedendo una rivisitazione della pena. In sostanza, andranno valutate sia le attenuanti generiche che le circostanze aggravanti per l’imputato, accusato e già giudicato per omicidio preterintenzionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo processo

Il nuovo collegio della Corte d’Assise d’Appello dovrà dunque seguire le indicazioni della Suprema Corte, rimodulando la pena che potrebbe a questo punto anche essere inferiore a quella precedente, confermata nei primi due gradi di giudizio. I fatti si consumarono il 29 aprile 2015, in un parco del quartiere Villanova. I due amici si incontrarono, dopo essere venuti alle mani qualche giorno prima. Tra i due c’era un debito per qualche grammo di stupefacente da saldare di circa 100 euro. L’imputato giunse sul posto in sella ad uno scooter. Secondo due sentenze, si sarebbe avvicinato a Dario, per poi aggredirlo dopo un rapido scambio di battute. Dario Ferrara sarebbe stato colpito due volte alla testa con un casco. Fu soccorso dallo stesso amico, che allertò anche i soccorsi. Il 21enne entrò in coma per tre giorni, senza mai più svegliarsi e morendo nella notte tra il terzo e il quarto giorno. Le indagini furono condotte dalla polizia di stato. Secondo i due gradi di giudizio, non vi era la volontà da parte di F.P.F. di uccidere il giovane Dario. Tuttavia, venne meno l’ipotesi che vi fosse stata una colluttazione tra i due. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento