menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nocera, spaccio di stupefacenti a otto assuntori: condannati due giovani

L’operazione “Garibaldi” che coinvolse i due era scattata a metà ottobre scorso, con le misure cautelari eseguite per la base di droga e armi gestita da un gruppo di paganesi, in particolare eseguendo nove ordinanze di custodia cautelare

Sono stati condannati a 6 anni e 6 anni e 1 mese due giovani, di 29 e 30 anni, di Nocera e Pagani, coinvolti inizialmente nell’inchiesta Garibaldi”, concentrata su un deposito di droga e armi in un garage di Pagani. L'imputato di Pagani rispondeva anche di due violazioni della misura domiciliare. I due sono stati giudicati colpevoli per il solo reato di droga rispetto al deposito di armi e stupefacenti rinvenuto a Pagani, dopo lo stralcio dall’indagine Dda. E assolti per un altro capo d'imputazione

L'indagine

L’operazione “Garibaldi” era scattata a metà ottobre scorso, con le misure cautelari eseguite per la base di droga e armi gestita da un gruppo di paganesi, in particolare eseguendo nove ordinanze di custodia cautelare, di cui sette agli arresti domiciliari e due in carcere. Il blitz genetico risale al 2019, con il ritrovamento di un arsenale di fuoco e di stupefacenti in via Garibaldi, a Pagani, e la successiva inchiesta ad individuare collegamenti al gruppo criminale dei Fezza, egemone nel quartiere Lamia. Il 30 maggio 2019, la finanza rinvenne in un garage in via Garibaldi un fucile mitragliatore Kalashnikov con silenziatore, un fucile a pompa, cinque pistole, quattro bombe a mano, oltre 500 cartucce di vario calibro, 20 chili di marijuana e dei bilancini di precisione, con gli approfondimenti affidati dalla Dda alla Finanza di Salerno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento