Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Nocera Inferiore

Nocera Inferiore, soldi in cambio di protezione alle prostitute: a processo per estorsione

Il processo partirà con la deposizione dei carabinieri della stazione che svolsero le indagini

Si sarebbe recato da più prostitute, promettendo protezione in cambio di soldi. Circa 700 euro, la cifra indicata da una delle vittime, sentite dai carabinieri di Nocera Inferiore all'epoca delle indagini, nel 2013. Dovrà difendersi dall'accusa di tentata estorsione un nocerino, individuato a seguito di un'indagine su un giro di prostituzione in un hotel vicino, sempre nella città dell'Agro. 

Il dibattimento

Il 36enne avrebbe preteso da più ragazze una somma da pagare, garantendo sicurezza. Ma lo avrebbe fatto evocando di appartenere ad un gruppo criminale, facendo nomi e cognomi di noti pregiudicati, sui quali non furono trovati elementi indiziari tali da allargare le indagini. I fatti vanno da aprile a giugno di quell'anno, con l'uomo che simulò un appuntamento con una delle vittime, per poi entrare con forza all'interno dell'appartamento dove le ragazze consumavano prestazioni sessuali. L'imputato era insieme ad altre due persone, che non furono mai identificate. Le intercettazioni registrarono una serie di giri e passaggi che il 36enne effettuava per le strade di Nocera, pretendendo prima da una ragazza un rapporto gratuito, poi somme di denaro legate sempre alla promessa di protezione. Quando una delle vittime incontrò l’imputato, costui promise che sarebbe tornato il giorno dopo per ritirare la somma pattuita per la protezione. Il processo partirà con la deposizione dei carabinieri della stazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocera Inferiore, soldi in cambio di protezione alle prostitute: a processo per estorsione

SalernoToday è in caricamento