menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fatture false per evadere l'Iva, imprenditore rischia il processo

L’inchiesta fu condotta dalla Guardia di Finanza e Agenzia delle entrate, con lavori di incrocio dati e verifiche per ogni singola operazione. Il monte complessivo delle operazioni avrebbe superato i 2 milioni di euro

E’ accusato di emissione di fatture per operazioni inesistenti, al solo scopo di evadere l’Iva, un imprenditore di origine avellinesi, titolare di una società, raggiunto da una richiesta di rinvio a giudizio presentata dalla procura di Nocera Inferiore.

La truffa

La cifra al centro dell’inchiesta è compresa in fatture che vanno dal numero 140 a 294, tra gli anni 2013 e 2016. E cioè, 507mila euro per il 2013 di imponibile più iva pari a 111mila euro, 2 milioni e 69mila euro per il 2014, con iva pari a 454milae uro, 181mila euro per il 2016, con imponibile più iva per 39mila euro. L’inchiesta fu condotta dalla Guardia di Finanza e Agenzia delle entrate, con lavori di incrocio dati e verifiche per ogni singola operazione. Il monte complessivo delle operazioni avrebbe superato i 2 milioni di euro per la società, impegnata nell’installazione di impianti elettrici nell’Agro nocerino e non solo. L’elenco messo insieme dalle fiamme gialle riporta operazioni plurime con le stesse società, con cifra anche di 40mila euro per singoli dati. L’Agenzia delle Entrate, dopo aver verificato libri contabili e mancati pagamenti dell’Iva, inviò una segnalazione alla procura, con l’indagine finita dinanzi al gup, prima della richiesta di rinvio a giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Contagi a scuola: positivo un alunno a Contursi

  • Incidenti stradali

    Incidente sull'A2, furgone si ribalta: ferito il conducente

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento