M.S. Severino, carte false per denunciare un falso incidente: chiesto processo per quattro

Al centro della vicenda un falso investimento, da parte di una vettura Fiat Punto, ai danni di due pedoni, con tanto di chiamata ai carabinieri e visita all’ospedale

Sono in quattro a rischiare il processo a carico per accuse di danneggiamento fraudolento in concorso, con un raggiro consumato ai danni di una compagnia assicurativa con un falso sinistro stradale. Al centro della vicenda un investimento, da parte di una vettura Fiat Punto, ai danni di due pedoni, con tanto di chiamata ai carabinieri e visita all’ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La dinamica

Un uomo originario di Avellino, uno di Siano e un terzo di Nocera Inferiore, sono sotto accusa per aver architettato l’inganno. I tre si rivolsero prima alle forze dell'ordine, per ottenere prove documentate della loro ricostruzione. In due avevano simulato di essere stati investiti dall’auto. Secondo la procura, tutti e quattro i soggetti in concorso, raggiunti dalla richiesta di rinvio a giudizio, si aggiunge per uno solo dei quattro l'accusa di falsa attestazione di generalità, per aver mostrato la tessera sanitaria intestata ad un altro soggetto, al momento di dover certificare la sua identità nel corso di una visita al pronto soccorso dell’ospedale. Le incertezze sono emerse fin da subito durante il lavoro dei carabinieri: la credibilità della documentazione appariva viziata, al punto da confluire in un’indagine, con la procura a chiedere il processo per quattro persone in attesa dell’udienza preliminare. I fatti risalgono al 5 agosto del 2019 a Mercato San Severino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Ordinanza anti-Covid di De Luca, i commercianti bloccano via Roma: "Il sindaco scenda dal Comune"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento