menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti dati alle fiamme a Nocera Inferiore, c'è il rischio emulazione

Due gli episodi la settimana scorsa. La presenza della spazzatura in strada, a sua volta collegata a problemi e ritardi di raccolta e conferimento, rappresenta la miccia facile per chi si diverte a dare fuoco ai sacchetti presenti in strada

E' allarme roghi a Nocera Inferiore. Di rifiuti. La presenza della spazzatura in strada, a sua volta collegata a problemi e ritardi di raccolta e conferimento, rappresenta la miccia facile per chi si diverte a dare fuoco ai sacchetti presenti in strada.

Gli episodi

Tra venerdì e sabato notte, un cumulo di buste di plastica in via Angrisani è stato dato alle fiamme. Due giorni fa, è toccato ad un'altra quantità di rifiuti ubicata in via Eugenio Siciliano. In entrambi i casi, i vigili del fuoco sono accorsi dopo un discreto lasso di tempo, a seguito delle segnalazioni fatte da passanti e condomini. Nel secondo caso, a tentare di spegnere le fiamme sono stati alcuni cittadini. Rallentamenti anche al traffico, a causa del fumo nero che ha creato disagi alla circolazione, oltre a rendere l'aria irrespirabile. Le fiamme hanno sfiorato auto in sosta e annerito parte del muro di un palazzo. L'allarme rifiuti è concreto, specie dopo la comunicazione di ridurre - per problemi di manutenzione agli stir - la quantità di rifiuti da conferire. Il che vorrà dire che per giorni, le strade saranno invase da spazzatura che non potrà essere raccolta come da calendario. Circostanze che agevolano la follia di piromani occasionali, che danno fuoco indistintamente ai cumuli che trovano per strada. Meno di un anno fa, i carabinieri arrestarono un salernitano che aveva dato fuoco a 3 cumuli di rifiuti, in maniera continua, partendo dalla strada della stazione fino al centro cittadino. Che, a differenza delle periferie, resta la parte più pulita di Nocera Inferiore. L'amministrazione comunale sta valutando, nel frattempo, l'ipotesi concreta di individuare un sito provvisorio di stoccaggio. La località scelta è Codola. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento