Cronaca

Inquinamento da record a Nocera Inferiore, la classifica dell'Arpac per quest'anno

Sul sito istituzionale dell'Arpac risulta essere la peggiore città in termini di sforamento, a seguire San Felice a Cancello e Cava de' Tirreni. Non migliorano le cose in termini regionali, dove Nocera risulta essere al terzo posto

Inquinamento boom a Nocera Inferiore. A pochi giorni dal 2020, la centralina Arpac di via Nola registra un nuovo record negativo. Nel giorno di Natale, si è attestato il 71esimo sforamento dei valori di Pm10. Un trend negativo che parte dal 6 dicembre scorso. I giorni peggiori quelli compresi proprio tra il 6 e il 9 dicembre, con quattro sforamenti consecutivi

I dati

Nel mese di novembre si era registrato un miglioramento, con solo due picchi il 24 e il 30. In linea generale, il mese di dicembre di quest'anno è risultato essere migliore di quello dell'anno scorso, quando furono registrati venti innalzamenti consecutivi rispetto ai dieci attuali. Sul sito istituzionale dell'Arpac Nocera risulta dunque essere la peggiore città in termini di sforamento, a seguire San Felice a Cancello e Cava de' Tirreni. Non migliorano le cose in termini regionali, dove Nocera Inferiore risulta essere al terzo posto. Prima di lei San Vitaliano e Pomigliano D'Arco, rispettivamente a 114 e 82. Dati preoccupanti, nonostante un primo intervento del sindaco Torquato, mesi fa, con l'ordinanza che vietava ai mezzi pesanti la circolazione all'uscita del casello autostradale dell'A3. Oltre all'ampliamento delle Ztl. Lo scorso novembre, il primo cittadino aveva tuttavia richiesto un incontro al Prefetto per istituire un tavolo di concertazione con il resto dei comuni per combattere lo smog e l'inquinamento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento da record a Nocera Inferiore, la classifica dell'Arpac per quest'anno

SalernoToday è in caricamento