rotate-mobile
Cronaca Nocera Inferiore

Maltempo a Nocera, D'Alessandro: "Vicini all'amministrazione, la Regione scarica colpe"

"Poca pioggia e, ciò nonostante, il Solofrana rompe gli argini in diversi punti, allagando anche lo stadio di Nocera Inferiore. Un disastro!" Lo dichiara il consigliere comunale di opposizione, Giovanni D'Alessandro

"Poca pioggia e, ciò nonostante, il Solofrana rompe gli argini in diversi punti, allagando anche lo stadio di Nocera Inferiore. Un disastro!" Lo dichiara il consigliere comunale di opposizione, Giovanni D'Alessandro, confermando la vicinanza all'amministrazione e le dure critiche alla Regione per i mancati interventi.

La denuncia

"Per di più - scrive D'Alessandro - fanno davvero impressione le immagini del nostro stadio comunale ridotto a un laghetto da pesca, mentre nella città capoluogo si provvede alla realizzazione di uno stadio coperto con la previsione di un investimento da parte della Regione di ben 35 milioni di Euro". La Regione scarica sui Comuni e sul Consorzio di bonifica la tenuta idraulica di un territorio complesso come quello dell'Agro nocerino-sarnese e, in generale, del bacino del fiume Sarno.  I Comuni, come ricordano dall’ANBI (l’Associazione nazionale delle bonifiche), non sono enti di area vasta e, quindi, non possono agire su una competenza che è, ovviamente, comprensoriale e di bacino. E non può provvedere il Consorzio, gravando sui soci per un servizio di manutenzione al quale non è tenuto per legge. Dovrebbe farlo il Genio civile, ma come dicono all’ANBI: “Chi lo ha visto?”.  Non è nemmeno facile affidare la manutenzione al Consorzio, che potrebbe eseguire le opere ma non deve avere, come non ha, in capo la sorveglianza e la responsabilità delle grande aste fluviali, come Solofrana, Cavaiola, Alveo comune nocerino e fiume Sarno quantomeno. Su temi come questi, che coinvolgono la sicurezza dei cittadini, non ci sono maggioranza e opposizione consiliare, non ci sono “colori” politici ma solo l’amore per la città. Noi di “Nocera al Centro”, perciò, siamo al fianco dell’Amministrazione comunale per promuovere tutte le azioni, politiche istituzionali e giudiziarie, necessarie a risarcire i danni subiti e a evitarne ulteriori. Anche coinvolgendo Governo centrale e Parlamento, se serve".

Lo stadio allagato

Il Sindaco De Maio ha illustrato, invece, in una nota, lo stato della struttura sportiva a seguito delle avverse condizioni meteo che hanno determinato il collasso di parte del torrente Solofrana .«La situazione è meno compromessa rispetto alle iniziali previsioni. Il manto erboso del “San Francesco” ha assorbito bene l’acqua, questa mattina (ieri, ndr) è stato irrigato con acqua pulita per rimuovere il fango. Una valutazione più approfondita va, quindi, operata nelle prossime ore. Ci siamo attivati anche per la pulizia della pista di atletica, ci auguriamo che non abbia subito danni rilevanti. La società della Nocerina calcio si è messa subito a lavoro, in sinergia con l’Amministrazione Comunale, per superare la fase critica. Ringrazio pubblicamente la società per l’impegno profuso in queste ore difficili».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo a Nocera, D'Alessandro: "Vicini all'amministrazione, la Regione scarica colpe"

SalernoToday è in caricamento