Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Nocera Inferiore

Picchiava madre e padre per i soldi della droga, giovane nocerino condannato a 2 anni

Gli episodi erano frequenti, al punto che la polizia, dopo l’ennesima denuncia della famiglia, arrivò ad arrestare il ragazzo, dietro richiesta dell’organo inquirente, trasferendolo nel carcere di Fuorni

Condannato per lesioni e maltrattamenti verso i familiari. La sentenza del tribunale, a 2 anni di reclusione, è stata emessa per un ragazzo di 25 anni. Le vittime della vicenda il padre e la madre del giovane, sottoposti in più occasioni a percosse e vessazioni legate alla dipendenza dalle sostanze stupefacenti del giovane imputato.

L'indagine

I fatti vanno dal mese di maggio scorso. Più volte, al rifiuto da parte del padre e della madre di consegnare al figlio piccole somme di denaro, quest’ultimo andava in escandescenza, rompendo mobili e frantumando un vetro, per poi strattonare la madre e colpire il padre con uno sgabello in testa. Questo provocò alla coppia lesioni e traumi, giudicati guaribili in almeno cinque giorni, dopo una visita in ospedale. Gli episodi erano frequenti, al punto che la polizia, dopo l’ennesima denuncia della famiglia, arrivò ad arrestare il ragazzo, dietro richiesta dell’organo inquirente, trasferendolo nel carcere di Fuorni. Ancor prima, era stato segnalato più volte per comportamenti violenti, che gli costarono ulteriori procedimenti penali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiava madre e padre per i soldi della droga, giovane nocerino condannato a 2 anni
SalernoToday è in caricamento