Nocera, maltratta la moglie per mesi poi entra in casa con l'inganno: condannato

L'intervento dei carabinieri fu provvidenziale, terminato con l'arresto dell'imputato e il trasferimento in carcere. Giorni fa la condanna, arrivata in sede di abbreviato

E' stato condannato ad 1 anno e 6 mesi di reclusione, per maltrattamenti, un 48enne di Nocera Inferiore, giudicato colpevole per una serie di episodi reiterati nel tempo. E che ebbero il loro sfogo maggiore nel mese di settembre scorso.

Le accuse

Quel giorno, l’uomo piombò in casa della donna per minacciarla di morte, poi per distruggere il mobilio dell'appartamento, in preda ad una furia cieca. Aveva aspettato che il figlio di 15 anni tornasse a casa, per poi passare agevolmente al di là del cancello d'ingresso, entrando in casa. L'intervento dei carabinieri fu provvidenziale, terminato con l'arresto dell'imputato e il trasferimento in carcere. Giorni fa la condanna, arrivata in sede di abbreviato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

  • Natale 2020, approvato il Dpcm: ecco le regole per spostamenti, negozi e scuole

Torna su
SalernoToday è in caricamento