La moglie si nasconde dal marito violento, 61enne di Nocera a processo

Sarà processato per minacce e maltrattamenti un 61enne di Nocera, che a causa di una forte gelosia, avrebbe picchiato più volte la moglie, arrivando persino a tentate di distruggere la porta di una camera, dove la stessa si era rifugiata

Sarà processato per minacce e maltrattamenti un 61enne di Nocera, che a causa di una forte gelosia, avrebbe picchiato più volte la moglie, arrivando persino a tentate di distruggere la porta di una camera, dove la stessa si era rifugiata durante l'ennesimo litigio. Per lui, la procura ha chiesto il giudizio immediato. In fase d'indagine, l'uomo era stato allontanato dal gip, con un apposito provvedimento, scaturito dalla denuncia della vittima 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La violenza

I fatti risalirebbero allo scorso novembre. La donna fu picchiata più volte, con schiaffi e pugni, e costretta più volte a ricorrere alle cure ospedaliere. In quel periodo riportò traumi e contusioni, oltre ad una ferita al collo, quando il marito tentò di soffocarla, dopo una sfuriata consumata tra le mura domestiche. Uno degli episodi più drammatici fu quello che vide la donna nascondersi in casa, in una stanza, chiudendosi a chiave, mentre l'uomo cercava di entrare con violenza. Quando intervennero i carabinieri, il 61enne reiterò le sue minacce di morte. Ora il processo, in virtù degli elementi raccolti dalla procura nella figura del sostituto procuratore Viviana Vessa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

Torna su
SalernoToday è in caricamento