Nocera Inferiore, omicidio di camorra: dubbi sull'estradizione del "boss" Mariniello

I giudici della Corte D'Assise di Salerno hanno rinviato l'inizio del processo a fronte della richiesta dell'avvocato difensore, Gregorio Sorrento, che ha posto una questione sull'estradizione

Primo rinvio per il processo a carico di Macario Mariniello, ex capozona della Nco a Nocera Inferiore, accusato dell'omicidio dell'avvocato Giorgio Barbarulo.

Il nuovo rinvio

I giudici della Corte D'Assise di Salerno hanno rinviato l'inizio del processo a fronte della richiesta dell'avvocato difensore, Gregorio Sorrento, che ha posto una questione sull'estradizione. La stessa che aveva valutato già il gip in fase preliminare, al tribunale di Nocera Inferiore. I giudici decideranno entro una settimana, sciogliendo la riserva per disporre il prosieguo della trattazione o il rinvio alla procura, per una nuova fase. L'aspetto tecnico-giuridico riguarda la purgazione dell'estradizione che, prima di affrontare la vicenda nel merito, analizza la condizione di un soggetto residente all'estero

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'estradizione


Secondo la legge, davanti all'estradizione di un condannato lo Stato non può procedere nei suoi confronti se ci sono procedimenti precedenti e diversi da quello specifico, oggetto della decisione. In questo caso, Mariniello fu estradato dalla Spagna per una condanna definitiva per 17 anni, scontandola fino al 2002. Una volta uscito, restò in Italia, con la Procura a ritenere possibile il procedimento nei suoi confronti: la convenzione tra Italia e Spagna stabilisce però che il soggetto debba essere completamente libero perchè si proceda per altre vicende, precedenti a quelle oggetto dell'estradizione. L'omicidio dell'avvocato Giorgio Barbarulo, di matrice camorristica, avvenne a luglio degli anni 80, a Nocera Inferiore, nello studio del legale. Fu ucciso con otto colpi di pistola. Gli investigatori ricostruirono quei fatti solo 14 anni dopo, grazie agli elementi forniti da un collaboratore di giustizia. Condannato in primo grado all'ergastolo, con pena ridotta in Appello, il processo per Macario Mariniello fu annullato dalla Cassazione, con fissazione di un un nuovo dibattimento proprio per ciò che era collegato all'estradizione dell'imputato.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento