Minaccia il vicino di casa che tentò di uccidere a coltellate: 57enne di Nocera torna in carcere

L’uomo era stato scarcerato e sottoposto agli arresti domiciliari, presso un’altra abitazione, per le sue condizioni di salute, fortemente a rischio contagio da Covid-19

E’ tornato in carcere il 57enne di Nocera Inferiore imputato per il tentato omicidio di un ex infermiere in pensione, suo vicino di casa, verificatosi lo scorso mese di dicembre.

Il caso

L’uomo era stato scarcerato e sottoposto agli arresti domiciliari, presso un’altra abitazione, per le sue condizioni di salute, fortemente a rischio contagio da Covid-19. Soltanto che, agli inizi di maggio, si sarebbe recato nelle vicinanze della casa dell’ex infermiere per minacciarlo nuovamente di morte. A testimoniarlo la denuncia sporta dalla vittima e le indagini avviate dalla Polizia. Di qui la decisione del giudice di revocargli i domiciliari e di richiuderlo in cella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento