menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nocera Inferiore, nascose la pistola in pizzeria: sconto in appello per Bergaminelli

L'episodio finì al centro della maxi indagine della Dda di Salerno, concentrata sull'esistenza di tre gruppi criminali nel comune dell'Agro Nocerino. Giuseppe Bergaminelli fu arrestato, dopo aver nascosto la pistola nella borsa della compagna

Fu proprio con il suo arresto, nell'ottobre 2015, che l'Antimafia estese la sua inchiesta sulle azioni criminali di tre presunti gruppi a Nocera Inferiore, tra i quali quello riconducibile ai fratelli Michele e Luigi Cuomo e Francesco e Mario D'Elia. Ora, per il 45enne Giuseppe Bergaminelli è arrivata la riduzione di pena in Appello per il possesso di una pistola all'interno di una pizzeria, la sua, con tanto di proiettili. In primo grado fu condannato alla pena di 3 anni e 4 mesi, con il rigetto del patteggiamento. Difeso dall'avvocato Pietro Pasquali, il nocerino ha ottenuto uno sconto in secondo grado, con pena ridotta ad 1 anno e 8 mesi. Il suo arresto avvenne proprio in pizzeria, dopo che l'uomo alla vista dei carabinieri provò ad eludere una quasi sicura perquisizione, fiondandosi nel retro dell'attività.


La pistola, una Tanfoglio calibro 9x12, fu nascosta nella borsa della compagna. Dopo, provò ad uscire dal locale ma fu bloccato dai militari e arrestato in flagranza. L'arma aveva la matricola abrasa e al suo interno vi erano nove proiettili. Bergaminelli era nel mirino dei carabinieri del Ros, che lo avevano già ripreso in precedenza prendere la pistola, un giorno, da una sacca interna ad una bicicletta ubicata sempre nella pizzeria "Tutta n'ata storia". Il cui nome ispirò l'indagine della Dda di Salerno, ribattezzata "Un'altra storia". Secondo il pm Vincenzo Senatore, Bergaminelli capeggiava un terzo gruppo, dedito allo spaccio e non in odore di camorra, insieme a Giuseppe Abate, figlio del boss Mario. In attesa che le indagini vengano concluse, il 46enne ha ottenuto una riduzione della condanna avuta in primo grado per il possesso di quella pistola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento