Cronaca

Assenteismo in ospedale a Nocera per 3 infermieri, volontariato per evitare il processo

L'indagine che riguarda i tre si concentrava su fatti che andavano dalla fine del 2016 all'inizio del 2017. L'accusa era di truffa aggravata

Tre infermieri dell'ospedale di Nocera Inferiore, indagati per truffa in un'inchiesta contro l'assenteismo, accedono alla messa alla prova. Potranno evitare il processo, svolgendo per un anno servizio di volontariato. L'indagine che riguarda i tre si concentrava su fatti che andavano dalla fine del 2016 all'inizio del 2017. L'accusa era di truffa aggravata

La messa alla prova

L'istituto giuridico permette ai tre di poter svolgere un'attività dai fini sociali, della durata di un anno, per poter estinguere il reato. I tre erano accusati di essersi scambiati il cartellino marcatempo, per poi assentarsi dal posto di lavoro durante l'orario d'ufficio. La presenza, infatti, veniva registratata normalmente. Ad indagare fu la polizia giudiziaria della procura di Nocera Inferiore, che attraverso pedinamenti e telecamere nascoste, registrò i comportamenti dei tre. Qualora il programma per la messa alla prova non dovesse essere rispettato, i tre finiranno sotto processo per volere del gip. Quest'ultimo aveva respinto una richiesta di sospensione dal lavoro per 9 mesi, dalla procura, durante la fase delle indagini. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assenteismo in ospedale a Nocera per 3 infermieri, volontariato per evitare il processo

SalernoToday è in caricamento