menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nocera Inferiore, "falsi incidenti e pratiche sospette": prescrizione per tutti gli imputati

Stando alla sentenza, con fatti compresi tra il 2007 e il 2010, gli imputati sono stati esclusi da ogni responsabilità con la formula del non luogo a procedere per decorrenza dei termini

Si è chiuso con la prescrizione il processo su falsi incidenti e risarcimenti frodati alle compagnie assicurative a carico di 11 imputati, con al centro uno studio legale di Nocera Inferiore dal quale, secondo le accuse, partivano una serie di raggiri

L'indagine

Stando alla sentenza, con fatti compresi tra il 2007 e il 2010, gli imputati sono stati esclusi da ogni responsabilità con la formula del non luogo a procedere per decorrenza dei termini. Troppi gli anni trascorsi dai fatti. Tra i coinvolti un medico, avvocati, un infermiere e collaboratori dello studio. Le accuse ipotizzavano falsi incidenti stradali e lauti risarcimenti con il coinvolgimento delle figure poi arrivate alle soglie del processo, con una perizia tecnica disposta dai giudici su oltre 100 conversazioni ritenute di interesse investigativo inclusi nel processo. Era il 2009 quando la Procura effettuava le prime perquisizioni. L'accusa, per tutti, era di associazione per delinquere finalizzata alla truffa. L’avvio dell’iter giudiziario fu dato da una denuncia presentata dal una compagnia assicurativa, che fece scattare gli accertamenti. I singoli episodi si registrarono tra il 2009 e il 2010, anni in cui nello studio attenzionato furono trattate diverse cause di risarcimento sia per danni alle persone che alle auto. In particolare, l’avvio del filone investigativo sui falsi incidenti rappresentava una ulteriore indagine parallela rispetto al procedimento ribattezzato “Immaturi”, a sua volta volto a fare luce su un giro di falsi diplomi conferiti con meccanismi truffaldini presso istituti privati. La sentenza attuale ha riconosciuto anche una questione di natura tecnica, facendo ottenere per il collegio difensivo una derubricazione di un reato, con il dimezzamento automatico dei tempi previsti dalla prescrizione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento