rotate-mobile
Cronaca Nocera Inferiore

Nocera, mano galeotta sul sedere e scatta la rissa: in 8 sotto giudizio

Davanti al giudice monocratico saranno sentiti i primi testi di polizia giudiziaria, responsabili dell’intervento avvenuto nel mezzo della notte, con le ricostruzioni e le identificazioni svolte in fase d’indagine. 

Partirà il prossimo 13 luglio il processo per rissa aggravata a carico di otto giovani protagonisti di una violenta contesa nel mezzo della movida nocerina, in piazza del Corso, il 19 giugno 2019. Davanti al giudice monocratico saranno sentiti i primi testi di polizia giudiziaria, responsabili dell’intervento avvenuto nel mezzo della notte, con le ricostruzioni e le identificazioni svolte in fase d’indagine. 

La storia

L’episodio ebbe la sua origine da un palpeggiamento a una ragazzina, fino ad arrivare ad una rissa consumata con l’impiego di mazze da baseball e azioni di gruppo sparpagliate per le vie del centro. In particolare l’indagine riguardava 11 denunciati, con lo stralcio successivo e il filone principale ridotto a otto persone. Questi, insieme e in concorso, furono protagonisti di una violenta scazzottata con armi improvvisate e lesioni provocate ad altri, durante un fine settimana. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, con l’impiego di filmati delle telecamere di videosorveglianza, due gruppi di giovani si affrontarono con mazze da baseball dopo che uno di loro toccò il sedere ad una ragazza, guadagnandosi una denuncia a piede libero per violenza sessuale. La reazione degli amici della ragazzina divenne una caccia all’uomo. I carabinieri intervennero con un spiegamento di forze, con la convergenza sul posto di almeno sei vetture, impegnate a cinturare l’area per delimitare il raggio d’azione e chiudere il cerchio sui responsabili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocera, mano galeotta sul sedere e scatta la rissa: in 8 sotto giudizio

SalernoToday è in caricamento