Truffa sui bonus spesa Covid, 30 denunce in quattro comuni dell'Agro nocerino

Le indagini riguardano i comuni delle due Nocera, Sant'Egidio del Monte Albino e Roccapiemonte, grazie ai protocolli sottoscritti tempo prima tra le amministrazioni comunali e la compagnia di Nocera Inferiore

Sono circa trenta le persone denunciate dalla Guardia di Finanza di Nocera Inferiore per aver dichiarato il falso e ottenuto il bonus spesa Covid. L'iniziativa veicolata dalle politiche sociali a favore delle persone più bisognose, in ragione del loro reddito, è finita al centro di un'indagine già da tempo avviata dalla Procura di Nocera Inferiore. Tra quelli che hanno fatto domanda - come racconta La Città - c'è chi ha però fatto il furbo, incassando il bonus senza però meritarselo. 

Le indagini

Le indagini riguardano i comuni delle due Nocera, Sant'Egidio del Monte Albino e Roccapiemonte, grazie ai protocolli sottoscritti tempo prima tra le amministrazioni comunali e la compagnia di Nocera Inferiore. L'elenco dei beneficiari è passato al vaglio degli inquirenti, che hanno riscontrato discrasie ed irregolarità nell'erogazione dei buoni a determinati soggetti. Le 30 persone denunciate, oltre a dover restituire l'importo dei buoni che hanno ricevuto, si va dai 100 ai 600 euro, sono stati denunciati per falso e truffa ai danni dello Stato.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

  • Natale 2020, approvato il Dpcm: ecco le regole per spostamenti, negozi e scuole

Torna su
SalernoToday è in caricamento