Cronaca

Nocera Inferiore, partono i lavori di adeguamento sismico per il plesso di via Gramsci

Gli interventi e la soluzione previsti per l'avvio del nuovo anno scolastico

L'edificio scolastico che ospita i plessi Infanzia e Primaria del 2° Istituto Comprensivo “Gramsci” di Nocera Inferiore sarà oggetto di lavori di riqualificazione. Si tratta di un intervento strutturale che porterà l’istituto ad essere adeguato sismicamente. Il Sindaco: “Si tratta di un intervento che garantirà maggiore sicurezza e al contempo una nuova struttura adeguata e concepita per rispondere alle esigenze degli studenti. Sarà il primo Istituto nocerino ad avere questo tipo di intervento. Un investimento importante in termini economici e di lavoro”

I dettagli dei lavori

I lavori saranno consegnati lunedì 26 luglio. Gli uffici comunali e gli assessorati di riferimento, Lavori Pubblici e Pubblica Istruzione, stanno lavorando in sinergia con la dirigenza del plesso per garantire il minore disagio possibile all’ utenza scolastica coinvolta. Si stima una durata dei lavori di circa un anno, dunque sarà necessario il trasferimento di alcune aule presso il plesso di S. Chiara del 3° Istituto Comprensivo. In merito la Dirigente scolastica Teresa Staiano ha dichiarato:

“I lavori di adeguamento sismico renderanno la nostra Scuola un edificio conforme agli standard di sicurezza più elevati. Certo, è innegabile il disagio che per un certo periodo dovremo vivere, ma grazie all’attenzione costante e fattiva dell’amministrazione comunale, alla disponibilità della Dirigente del 3^ Istituto Comprensivo Prof.ssa Maria Ventura, alla collaborazione preziosa delle Famiglie e alla professionalità del Personale Docente e ATA, i nostri alunni potranno iniziare l’anno scolastico in condizioni logistiche adeguate, senza ripercussioni sull’organizzazione del tempo Scuola. A via Gramsci resteranno la Scuola dell’Infanzia e i più piccoli della Primaria; cinque classi saranno accolte in un’ala a nostro uso esclusivo del Plesso S.Chiara; i nostri alunni più grandicelli della classe V saranno accolti nel Plesso De Lorenzo insieme alle classi della Primaria ex via Fava. Una soluzione ottimale, che verrà adottata per il tempo necessario a tornare tutti insieme in una Scuola nuova fiammante, sicura, bellissima, ecofriendly e all’avanguardia”. Infine, si specifica che considerata l’esigenza preminente di non chiudere in toto l’Istituto, in modo da consentire il prosieguo parziale dell’attività scolastica, i lavori verranno realizzati per fasi, sfruttando la concezione strutturale simmetrica del corpo di fabbrica, per cui, mentre si effettuano i lavori su un corpo, sull’altro si garantiscono le condizioni di sicurezza per il normale svolgimento delle attività scolastiche. A tale scopo sarà prevista una netta separazione tra gli accessi del cantiere e quelli riservati agli utenti.

L'intervento

L’intera struttura oggetto della riqualificazione, situata in Via A.Gramsci 21 è costituita da due corpi di fabbrica realizzati in epoche differenti. L’epoca di realizzazione e conclusione della struttura risale agli anni 1962 – 1970. Gli interventi previsti dal progetto sono volti ad ottenere la sicurezza sismica della struttura (ai sensi delle “Nuove norme tecniche per le costruzioni” di cui al D.M. 14 gennaio 2008 e successiva Circolare n°617 del 2 febbraio 2009 - Istruzioni per l’applicazione delle N.T.C. 2008). Nella valutazione preventiva al progetto, in merito all’ assegnazione della classe di rischio sismico assegnata per la struttura, si è partiti da un valore del IS-V (Indice di Sicurezza Strutturale) del 7.14% e quindi una Classe G per entrambi i corpi di fabbrica e si è arrivati, dopo gli interventi, rispettivamente al 106.19 % per il Corpo A portato in classe A e addirittura al 120.48% per il Corpo B risultante in Classe A+ .
Nello specifico, pertanto, gli interventi prevedono l’adeguamento sismico dell’intera struttura ed il miglioramento dell’attrattività degli spazi interni ed esterni della scuola. Sono previste opere di demolizione/ricostruzione ove necessario di parti strutturali e non strutturali,il rifacimento delle facciate esterne incluse le opere di finitura, il rifacimento e/o ripristino delle parti interne. Tutti gli interventi mirano al miglioramento degli spazi interni ed esterni del complesso scolastico per la piena fruibilità degli utenti. I fondi necessari alla realizzazione degli interventi sono stati finanziati dalla Regione Campania per un importo totale del finanziamento di 2.430.000 euro. I lavori saranno eseguiti dalla ditta IMPRED srl.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocera Inferiore, partono i lavori di adeguamento sismico per il plesso di via Gramsci

SalernoToday è in caricamento