Cronaca

Dalla Sicilia al salernitano per uccidere la moglie: arrestato grazie al segnale del cellulare

I carabinieri di Mistretta, piccolo comune in provincia di Messina, hanno arrestato così un 49enne del luogo, che aveva annunciato alla propria moglie di volerla uccidere. L'arresto è stato eseguito dai carabinieri di Nocera

Annuncia alla moglie di volera uccidere, quindi si mette sulle sue tracce, dalla Sicilia alla Campania, nel salernitano. I carabinieri di Mistretta, piccolo comune in provincia di Messina, hanno arrestato così un 49enne del luogo, che aveva annunciato alla propria moglie di volerla uccidere. 

Il fatto

Mosso da una gelosia morbosa e dall'abuso di alcol, l'uomo avrebbe maltrattato la moglie sia fisicamente che verbalmente, arrivando anche puntarle un'arma addosso. Se non riusciva a soggiogarla in questo modo, metteva in atto tentativi di suicidio, uno di questi avvenuto il 15 giugno scorso. A quel punto èscattato il Codice Rosso a tutela della donna, a seguito di una denuncia, deciso dalla Procura locale. La vittima, per sfuggire ai continui maltrattamenti, si era trasferita presso un familiare in un comune salernitano, ma l'uomo era riuscito a rintracciare la località. A quel punto ha telefonato alla moglie, e le ha detto che sarebbe andato a trovarla per poterla ammazzare. La localizzazione del telefono cellulare, coincideva con la direttrice del viaggio verso il salernitano. Così, sono stati informati i carabinieri di Nocera Inferiore del gruppo territoriale. L'uomo è stato così individuato e arrestato. Adesso è nel carcere di Salerno

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Sicilia al salernitano per uccidere la moglie: arrestato grazie al segnale del cellulare

SalernoToday è in caricamento