menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nocera Inferiore, violò sorveglianza e norme anti Covid sconfinando in altro comune: condannato

L'imputato si trovava nei pressi di un opificio a Pagani, vicino ad un cancello, quando fu sottoposto a controllo e poi successivamente arrestato

Fu trovato a Pagani, fino all'arresto, in regime di domiciliari, perché sottoposto all’obbligo della sorveglianza speciale. Che prevedeva il divieto di uscire dal comune di Nocera Inferiore. Con questa accusa, è stato condannato ad 8 mesi di reclusione M.C. , 37enne di Nocera Inferiore.

I fatti

Il tribunale lo ha anche liberato dalla misura cautelare, che aveva in precedenza. L'imputato si trovava nei pressi di un opificio a Pagani, vicino ad un cancello, quando fu sottoposto a controllo e poi successivamente arrestato. Per la stessa violazione, alcuni mesi prima, il tribunale lo aveva condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione, dopo essere stato fermato di ritorno da una località balneare, all’uscita del casello autostradale di Nocera Inferiore. In quel caso fu la polizia ad intercettarlo e a seguirlo per buona parte del percorso, fino al fermo, avvenuto mentre il 37enne si trovava su di uno scooter, insieme ad un amico. Nei suoi trascorsi giudiziari, vi sono altri episodi di violazione della sorveglianza speciale, che attualmente pendono in sede di giudizio. Nel caso di Pagani, stando alla tesi difensiva, il 37enne era alla ricerca di sostanze stupefacenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento