rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Nocera Inferiore

"Giustizia per Guido Garzillo", lo striscione a Nocera Inferiore che chiede verità dopo otto anni

Uno striscione è apparso ieri mattina, sui cancelli del parco di fianco al Tribunale di Nocera Inferiore.

"Giustizia per Guido Garzillo". Uno striscione è apparso ieri mattina, sui cancelli del parco di fianco al Tribunale di Nocera Inferiore. Un modo per ricordare il 27enne ucciso nel 2013, ma anche per chiedere giustizia. Per l'ennesima volta. Alla Procura, alle forze di polizia, così come sta facendo la famiglia oramai da anni

La storia

La sera del 12 ottobre, di quell'anno, Guido Garzillo veniva sparato da tre colpi di pistola. Era in auto, aveva accompagnato la ragazza in casa sua. Qualcuno gli si avvicinò. I due forse lottarono, poi tre colpi, di cui l'ultimo fatale, esplosi contro il giovane. Garzillo morì durante il tragitto verso l'ospedale. I carabinieri acquisirono un video del presunto killer in video, coperto da felpa e cappuccio, mentre con passo calmo attraversava il tratto da via San Pietro a via D'Alessandro, nel quartiere di Cicalesi. L'inchiesta passò poi all'Antimafia: emersero elementi forniti da un collaboratore di giustizia, ma non vi fu seguito. La famiglia del ragazzo, mamma Bianca e papà Giuseppe, pretendono di conoscere la verità su chi uccise il proprio figlio. Di recente, la madre aveva criticato il contenuto delle parole in un’intervista rilasciata alla "Città di Salerno" dall’ex questore De Iesu, che pur senza nominare il 27enne, spiegò che uno dei tifosi della Nocerina coinvolti in un'inchiesta era poi stato ucciso "per fatti di camorra". La famiglia aveva replicato sdegnata riguardo l'assenza di legami tra la criminalità organizzata e la morte del figlio, chiedendo verità e riscontri certi. in ragione del silenzio di tutti questi anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giustizia per Guido Garzillo", lo striscione a Nocera Inferiore che chiede verità dopo otto anni

SalernoToday è in caricamento