Cronaca

Nocera, coltellate al vicino di casa per "screzi passati": condannato a 10 anni

Dieci anni e otto mesi di reclusione per A.B. , il 57enne che lo scorso 2 dicembre accoltellò il suo vicino di casa, prima di rendersi irreperibile per due giorni. La condanna è giunta ieri, con il rito abbreviato, dinanzi al gup

Dieci anni e otto mesi di reclusione per A.B. , il 57enne che lo scorso 2 dicembre accoltellò il suo vicino di casa, prima di rendersi irreperibile per due giorni. La condanna è giunta ieri, con il rito abbreviato, dinanzi al gup del tribunale di Nocera Inferiore. La vittima se la cavò con pochi giorni di prognosi.

Le coltellate nel palazzo

L'uomo rispondeva di tentato omicidio. Assolto, invece, dall'accusa di tentata rapina. Quel giorno, attese il vicino di casa che rientrava, in un palazzo di via Siniscalchi, per poi aggredirlo e spingerlo in ascensore. La vittima reagì, riuscendo a far tornare l'ascensore al piano terra. Rimediò una serie di colpi al volto, poi il 57enne estrasse il coltello e cominciò a colpirlo al torace, prima di darsi alla fuga. Le manette per lui erano scattate a Salerno, con la polizia ad individuare l'imputato su di un treno diretto a Salerno. Alla base di quell'aggressione vi sarebbe stata la pretesa di soldi, oltre a ragioni pregresse che l'uomo spiegò al giudice, quando fu interrogato, ma smentite dalla famiglia della vittima. Dopo una prima scarcerazione, era stato poi nuovamente arrestato per aver nuovamente minacciato la vittima. Ieri la condanna in primo grado. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocera, coltellate al vicino di casa per "screzi passati": condannato a 10 anni

SalernoToday è in caricamento