Scontri tra ultras della Nocerina e del Foggia: condanne per i primi due tifosi

 I due sono stati assolti dalle accuse di danneggiamento e lesioni, per aver ferito due agenti di polizia, di cui uno colpito con un petardo all'interno della propria auto di servizio

Scontri tra tifosi della Nocerina e del Foggia, sono stati condannati ad 8 mesi e ad 1 anno due giovani tifosi di Nocera, coinvolti negli scontri del settembre 2019 contro la tifoseria pugliese e la polizia.  I due sono stati assolti dalle accuse di danneggiamento e lesioni, per aver ferito due agenti di polizia, di cui uno colpito con un petardo all'interno della propria auto di servizio

I fatti

Gli agenti del commissariato di polizia, insieme ai colleghi della Digos pugliese, avevano ontificato otto misure di obbligo di dimora ad altrettanti tifosi del Foggia, per poi concludere l'inchiesta con almeno 24 denunciati. Alcuni dei quali anche arrestati per il reato di devastazione, per quanto accaduto all'esterno dello stadio San Francesco di Nocera Inferiore. L'operazione era stata condotta a seguito delle indagini della Procura di Nocera che, grazie all'attività degli agenti, era riuscita ad individuare i protagonisti degli incidenti verificatisi prima della partita tra Nocerina e Foggia. Gli 8 erano accusati di devastazione, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravati dal fatto di aver agito con oggetti atti ad offendere ed in più di 10 persone. Trentuno invece erano in totale i tifosi denunciati a seguito di quegli scontri, molti anche appartenenti della tifoseria di Nocera Inferiore. Nel collegio difensivo gli avvocati Giuseppe Anzelmo e Clotilde Supino. I due imputati sono stati condannati per aver partecipato agli scontri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

Torna su
SalernoToday è in caricamento