“La strafottenza del cretino”, Torquato racconta l'incontro con un giovane senza mascherina

Il sindaco di Nocera Inferiore sceglie Facebook per fare il punto della situazione sui controlli anti-Covid in città

La strafottenza del cretino”, è questo il titolo di un post scritto, in serata, dal sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato per raccontare su Facebook un episodio che gli è capitato nelle ultime ore.  Il primo cittadino parla di un ragazzo che “avrà avuto circa 17 anni, in piena età della ragione, sarà stata la ragazza al fianco, ma quando gli ho chiesto, per cortesia che mettessero la mascherina, ha fatto il brillante dicendo che si voleva contagiare meglio”. I due non erano soli, c’erano anche degli amici “prudenti e più intelligenti”, che – aggiunge – “al mio sguardo gli hanno suggerito di indossarla e allontanarsi (civilmente, avrebbero detto al tempo dei comizi in Piazza della Concordia, e quel civilmente negli anni '70, lasciava intendere ben altro). Non so se ha una nonna o un nonno, ma fossi in loro mi preoccuperei di un nipote così”.

I controlli anti-Covid 

Torquato poi parla anche dei controlli e di qualche bar che continua a non rispettare le normative anti-Covid: “Vorrei partire da qui questa sera, non solo dai dati e dai numeri (sempre meno rilevanti in sé e per sé), per spiegare cosa vuol dire a volte gestire il contagio al netto dei due soliti bar del centro che alle 18 ancora stanno con i tavolini in strada. Segnalati alla Polizia Locale e da questa ai Carabinieri, garantisco che a continuare così li chiudiamo se non accettano che dalle 18 alle 22 possono stare aperti ma per l'asporto.Il punto è che la tolleranza che per primo ho invocato con Prefetto e Questore, dovrebbe fare rima con intelligenza di adeguarsi alle regole e buon senso”. Non mancano le critiche di carattere politico: “Per il resto, restano le mancanze della sanità, le contraddizioni della Regione e quelle del Governo, che ci chiede di presidiare le strade ma ci blocca i concorsi della Polizia Locale, così abbiamo chiesto l'esercito sperando che arrivi. Intanto macchina per tamponi e drive in al Consorzio. A iniziativa e spese nostre. Lasciassero fare ai sindaci con uomini e risorse, gialli rossi o verdi che siano, avremmo un’ Italia migliore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

Torna su
SalernoToday è in caricamento