"Verbali alterati per favorire una ditta", parte il processo contro sei vigili di Nocera

E' iniziato ieri il processo per sette imputati, accusati di abuso d'ufficio, falso ideologico e materiale commesso da pubblico ufficiale. Il collegio ha ascoltato la testimonianza dell'ex capitano dei carabinieri Giovanni Savini

"Ci sono 23 verbali alterati, che presentavano anomalie. In alcune la rimozione non era prevista, ma fu comunque effettuata. Al comando della polizia municipale sequestrammo diversa documentazione, dalla quale abbiamo poi visto come alcuni numeri di verbali fossero alterati, con interventi che non corrispondevano a quanto dispone il codice della strada. La ditta che provvedeva alla rimozione dei veicoli era sempre la stessa". E' iniziato ieri il processo contro sei vigili urbani del comando di Nocera Inferiore e il dipendente di una ditta di rimozione, imputati per abuso d'ufficio, falso ideologico e materiale commesso da pubblico ufficiale. Il collegio ha ascoltato la testimonianza dell'ex capitano dei carabinieri Giovanni Savini.

Le accuse

L’indagine dei carabinieri aveva ricostruito un sistema "illecito" che coinvolgeva, oltre a sei vigili urbani (uno è in pensione) anche il titolare di una ditta di rimozione. Agli atti sono allegati documenti, coi verbali elevati in modo da consentire l’intervento della ditta complice, con omissioni in serie e favori per l’azienda attenzionata. L’inchiesta, nata da una iniziale denuncia anonima presentata alla procura, alla prefettura e ai carabinieri del gruppo territoriale al comando, fu condotta dal reparto radiomobile del capitano Giovanni Savini, attraverso un lavoro di acquisizione documentale nell’ufficio multe e contravvenzioni del comando vigili di via Libroia, nel corso di un blitz dell’aprile 2012. Da quell’operazione spuntarono mancati sequestri di alcuni veicoli, per violazioni del codice della strada, con tutta la gestione del servizio rimozione da parte dei caschi bianchi, legato alla ditta, che sarebbe stata "favorita" - secondo il teorema accusatorio - a discapito di un'altra. In molti degli episodi ricostruiti l’intervento della società non sarebbe stato previsto. L'esame del capitano Savini proseguirà a novembre, con le domande ulteriori del sostituto procuratore e titolare delle indagini, Roberto Lenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

Torna su
SalernoToday è in caricamento