Presunta violenza sessuale su un minore a Nocera Superiore: spuntano tre indagati

Nel mirino della Procura sarebbero finiti due utenti di Facebook e una terza persona che avrebbe aggredito il 26enne subito dopo l'episodio avvenuto nel rione Pecorari

Due utenti di Facebook - riporta il quotidiano La Città - sarebbero finiti nel mirino della Procura di Nocera Inferiore per aver rivelato, sui social network, alcuni dati sensibili inerenti la presunta violenza sessuale che si sarebbe verificata, domenica sera, a Nocera Superiore, ai danni di un bambino di 9 anni da parte di un ragazzo di 26 anni di nazionalità straniera.

Le indagini

Nelle ultime ore i carabinieri hanno terminato tutti gli accertamenti inviando la documentazione alla Procura. Sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti sarebbero finite due persone che avrebbero rivelato, con vari commenti in un gruppo Facebook della città, dei dettagli particolari rispetto all’accaduto. Non solo. Ma vi sarebbe anche un terzo indagato, che subito dopo l’episodio, avrebbe aggredito il 26enne.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ricostruzione

La serata di domenica 10 marzo è stata ricca di tensione a Nocera Superiore. E, precisamente, nella frazione Pecorari. Lì, nei pressi della scuola “Marco Polo”, un gruppo di ragazzi, tra cui il bambino e l’adolescente, avrebbero iniziato a giocare insieme. Ad un certo punto, vista l’ora, alcuni decidono di andare via, mentre i due protagonisti della vicenda continuano a divertirsi. Poi, improvvisamente, sembra che il 26enne avrebbe tentato di avere dei rapporti sessuali con il minore, il quale, spaventato, è tornato a casa raccontando tutto alla madre. Immediata la corsa all’ospedale “Umberto I” dove il piccolo è stato sottoposto agli accertamenti del caso. Contemporaneamente è partita la caccia al 26enne, che ora si trova in una struttura sanitaria della zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • Scuole a Salerno, la protesta dei presidi: "Rinviamo l'apertura"

  • Ragazzo senza mascherina perchè autistico, il sindaco di Baronissi: "Ikea gli ha negato l'ingresso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento