rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Nocera Superiore

Vince casa all'asta, ma gli ex proprietari pretendono soldi: arrestata terza persona per estorsione

I carabinieri di Nocera Superiore hanno arrestato una terza persona, coinvolta nei tentativi di estorsione consumati a danno di un uomo, che dopo aver vinto regolarmente una casa all'asta, si era visto chiedere soldi da padre e figlio, ex proprietari

Arrestato un terzo uomo per l'estorsione consumata a danno di un uomo di Nocera Superiore. Dopo gli arresti di padre e figlio, A. G. e F.G. di qualche giorno fa, è toccato anche ad un altro giovane, il secondo figlio, V.G. Per lui, il giudice ha disposto gli arresti domiciliari. Il ragazzo non era presente durante la "trappola" messa in atto dai carabinieri, ma avrebbe comunque concorso nel reato nelle precedenti occasioni. L'indagine dei carabinieri di Nocera Superiore agli ordini del maresciallo Arienzo era partita dopo la denuncia della vittima, che aveva vinto all'asta regolarmente un immobile. Ma gli ex proprietari avrebbero cominciato a minacciarlo, chiedendo una quota in denaro per quella casa. Nelle loro intenzioni, quale "risarcimento" per la perdita dell'immobile. Dopo la denuncia, i carabinieri avevano messo dei soldi in una busta, che la vittima - ad un incontro - avrebbe poi dovuto consegnare a padre e figlio. Una volta sul posto, i militari erano sbucati fuori, arrestando in flagranza padre e figlio. Successive indagini, durate per un paio di mesi, hanno poi portato ad accertare responsabilità anche per il secondo figlio, coinvolto in alcune delle richieste estorsive nei riguardi della vittima.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vince casa all'asta, ma gli ex proprietari pretendono soldi: arrestata terza persona per estorsione

SalernoToday è in caricamento