Peli di gatto nel bagno dell'azienda, si vendica aggredendo il collega: condannato

E' stato condannato ad 1 anno e 3 mesi un 60enne di Nocera, in abbreviato, con l'accusa di lesioni aggravate dall'uso di un'arma. I fatti si consumarono all'interno di un'azienda di trasporti di Nocera Superiore

E' stato condannato ad 1 anno e 3 mesi un 60enne di Nocera, in abbreviato, con l'accusa di lesioni aggravate dall'uso di un'arma. Nel mese di settembre del 2019, aggredì un collega e operaio, all'interno di un'azienda di trasporti di Nocera Superiore, per aver trovato nel bagno della ditta dei peli di gatto. La vittima, custode notturno dello stabilimento, fu destinatario di una richiesta di spiegazioni dall'indagato, che si lamentò dello stato di un lavandino, dove c'erano orme del felino, oltre che peli. I due, dopo una discussione, vennero alle mani. Poi furono divisi dai colleghi. Il giorno dopo, il 60enne attese al varco il collega, sorprendendolo con una mazza di ferro, con la quale lo colpì al braccio e al torace. Le indagini portarono alla sua individuazione e giorni fa, alla condanna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento