Estorsione ai dipendenti impiegati nei supermercati, in 6 rischiano il processo

A chiedere il rinvio a giudizio la procura di Nocera Inferiore. L’indagine fu condotta dai carabinieri di Nocera Superiore e dalla sezione p.g. della Guardia di Finanza

Rischiano il processo l'ex colonnello dell'esercito, D.G.A. , e cinque dei suoi collaboratori, accusati di minacce ed estorsioni nei riguardi di 34 dei suoi dipendenti. A chiedere il rinvio a giudizio la procura di Nocera Inferiore. L’indagine fu condotta dai carabinieri di Nocera Superiore e dalla sezione p.g. della Guardia di Finanza, con le testimonianze verbalizzate di diversi dipendenti, che raccontarono di essere stati costretti ad accettare condizioni di lavoro del tutto illegittime, rispetto ai contratti di lavoro tradizionali, percependo retribuzioni inferiori rispetto al lavoro prestato, rinunciando a permessi e riposi, ma anche a sottoscrivere quietanze liberatorie con le quali dichiaravano di rinunciare ai crediti di lavoro maturati e non corrisposti. Non solo. Grazie alle trattenute effettuate sulle buste paga dei lavoratori, l'uomo avrebbe raccimolato una cifra di oltre un milione e settecentomila euro. Una cifra che gli fu sequestrata, attraverso i conti correnti, con un'ordinanza firmata dal gip del tribunale. I punti vendita erano sparsi in diversi comuni della provincia di Salerno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Angri, investito da un treno mentre raggiunge il binario: grave studente

  • Incidente in litoranea ad Eboli, auto investe una donna: è morta

  • Travolta da un bus mentre attraversa la strada a Milano: grave maestra salernitana

  • Dramma alla Cittadella: medico stroncato da un infarto, inutili i soccorsi

  • Maltempo a Salerno, cade un grosso albero: disagi a Casa Manzo

Torna su
SalernoToday è in caricamento