Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Sant'Egidio del Monte Albino

Scontro tra auto sulla Statale, morte di due giovani: 47enne a giudizio

Stando alle accuse, non avrebbe moderato la velocità, quella notte del 15 aprile, e non rispettato la posizione della propria auto lungo la carreggiata. Seppur vi fosse una doppia linea continua, l'uomo effettuò due sorpassi. Ma una consulenza del pm attribuì responsabilità anche ad una delle due vittime

Per la morte di Gaetano Vitolo e Raffaele Rossi, i due giovani di Sant'Egidio, morti in un incidente stradale a Nocera Superiore, nel 2018, il gup ha mandato a processo un 47enne di Cava, per omicidio stradale. Stando alle accuse, non avrebbe moderato la velocità, quella notte del 15 aprile, e non rispettato la posizione della propria auto lungo la carreggiata. Seppur vi fosse una doppia linea continua, l'uomo effettuò due sorpassi. 

L'indagine

La procura, con una consulenza meccanica redatta all'epoca, attribu' responsabilità anche ad una delle vittime, che guidava l'altra auto. Entrambe le auto si sarebbero ritrovate sulla stessa corsia di marcia. Con l'auto dell'imputato, che invece avrebbe fatto rientro sulla propria corsia tardivamente, dopo aver effettuato due sorpassi. La presenza dei liquidi di entrambi i mezzi e i resti delle auto, sfasciate, proverebbero che durante lo scontro, i due veicoli erano sulla stessa corsia. L'uomo tornava a Cava de' Tirreni, mentre i ragazzi rientravano da Cava, direzione Sant'Egidio, dopo una serata trascorsa assieme. Raffaele Rossi morì sul colpo, mentre Vitolo lottò tra la vita e la morte per circa venti giorni. Avevano 18 e 17 anni. Il processo partirà ad aprile

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro tra auto sulla Statale, morte di due giovani: 47enne a giudizio

SalernoToday è in caricamento