menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dipendenti a "nero" nei supermercati dell'Agro, in undici rischiano il processo

Tra queste, l'ex colonnello dell’esercito G.D. , insieme a dieci dei suoi dipendenti. L'udienza dinanzi al gip è fissata per il prossimo 6 maggio. Le accuse racchiuse dal 2014 al 2018

Rischiano il processo per una presunta truffa consumata in concorso, a danno dell’Inps, undici persone. Tra queste, l'ex colonnello dell’esercito G.D. , insieme a dieci dei suoi dipendenti. L'udienza dinanzi al gip è fissata per il prossimo 6 maggio. Le accuse vanno dal 2014 al 2018. L'imprenditore, in qualità di amministratore unico e legale di una società srl, insieme ai singoli dipendenti che avevano terminato un precedente rapporto di lavoro, non avrebbe comunicato all’Inps il periodo di instaurazione di un nuovo rapporto di lavoro con la sua società. In questo modo, «svolgendo attività lavorativa in nero», avrebbe indotto in errore l'istituto previdenziale, procurandosi «ingiusti profitti» pari al valore dell’indennità erogata.

L'indagine

Le attività commerciali sono quelle delle due Nocera, poi Giffoni Valle Piana e Cava de’ Tirreni. Le indennità erogate in violazione della legge, secondo la procura, vanno dai 6 ai 15mila euroi. Questo filone d’indagine scaturisce da una più ampia inchiesta, che vede sotto già sotto processo l'ex imprenditore, con altre cinque persone, per episodi di estorsione verso oltre 30 dipendenti di diversi supermercati dell'Agro. Tra le accuse, minacce di licenziamento e rimproveri per trattenere soldi sulle basta paga delle persone offese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ordinanze e zone: Speranza ha firmato, la Campania da lunedì è rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento