Notte di San Silvestro, undici persone ferite dai botti: grave un 21enne

Ma non solo. Al pronto soccorso dell'ospedale di Salerno già prima della mezzanotte sono arrivati alcuni minorenni, almeno dieci, per intossicazione da superalcolici

Come ogni anni la notte di San Silvestro sarà ricordata non solo per i festeggiamenti nelle piazze, ma anche per le persone ferite dai fuochi d'artificio. La notte scorsa, infatti, nel Salernitano sono state undici, di cui sei solo nel capoluogo. Si tratta, per la maggior parte, di giovani. Il più grave un ragazzo salernitano di 21 anni, che, a causa di un petardo, è rimasto ferito ad un occhio e ad un dito. Il giovane, intorno all'una e cinquanta si trovava con un gruppo di amici davanti un noto bar del quartiere di Pastena. Sul posto è intervenuta in pochi minuti un'ambulanza dell'Humanitas, che ha trovato il ragazzo riverso a terra. Ora è ricoverato in gravi condizioni. Altri due feriti sono prognosi riservata, mentre per gli altri è dai 3 agli 8 giorni. Tre auto sono state danneggiate perché colpite da bengala.

Ma non solo. Al pronto soccorso dell’ospedale di Salerno già prima della mezzanotte erano arrivati alcuni minorenni, almeno dieci, per intossicazione da superalcolici.

Atti vandalici a Capodanno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di casa e sparisce nel nulla: imprenditore trovato morto a Colliano

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Pioggia di multe per i clienti dei negozi a Scafati: scoppia la rivolta dei commercianti

  • Uccisa e abbandonata a Salerno, 18 anni di carcere per l'assassino di Mariana

  • Presunto ufo a Capaccio Paestum: lo scatto attenzionato dagli esperti

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

Torna su
SalernoToday è in caricamento