menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Nuovo Altare

Il Nuovo Altare

Parrocchia di San Demetrio: comunità in festa per il nuovo altare

Il parroco, Monsignor Salerno: "La festa di comunità è rinviata al 5 settembre quando avremo la visita dell'Arcivescovo che presiederà la celebrazione alle ore 19"

La comunità di San Demetrio è in festa: oggi, 2 agosto, alle ore 19, la santa messa sarà celebrata sul nuovo presbiterio. "Possiamo cominciare a celebrare, in quanto la mensa eucaristica è quella precedente, a suo tempo consacrata, e che è stata incorporata nel basamento di pietra - ha spiegato il parroco, monsignor Mario Salerno - La festa di comunità è rinviata al 5 settembre quando avremo la visita dell'Arcivescovo che presiederà la celebrazione alle ore 19", ha annunciato.

Va ricordato che la Chiesa cattolica, in particolare, è quella che ha l’altare in maggior onore, poiché su di esso celebra la ripresentazione dell'unico sacrificio compiuto da Cristo (cosiddetta oblazione pura o oblazione perfetta). Per questa ragione, il sacerdote lo bacia e lo incensa in segno di venerazione, in particolari momenti delle celebrazioni liturgiche; l'altare rappresenta inoltre sia la mensa dell'ultima cena, che il patibolo della croce, sul quale Cristo immolò se stesso. Il rituale pontificale afferma: “L’altare è Cristo”. "Questo rapporto simbolico tra altare e Cristo esige, pertanto, nella fase di studio e progettazione, una cura del tutto particolare: non può essere un semplice arredo, un oggetto utile alla celebrazione, perché segno permanente della presenza di Cristo sacerdote e vittima. Per questo è necessario che l’altare sia ben visibile da tutti, affinché tutti si sentano in rapporto con esso, e che sia posto in un luogo tale da risultare il centro ideale a cui spontaneamente converga l'attenzione di tutta l'assemblea", ha detto Monsignor Salerno.

L'altare di pietra richiama facilmente le diverse immagini profetiche dell'Antico Testamento evocate anche dalla preghiera di consacrazione "questa pietra preziosa ed eletta sia per noi il segno di Cristo dal cui fianco squarciato scaturirono l'acqua e il sangue fonte dei sacramenti della Chiesa". Grande emozione, dunque, nella comunità parrocchiale che ha atteso con ansia il completamento dei lavori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento