Cronaca Giffoni Valle Piana

Nuovo Dpcm, Gubitosi scrive a Franceschini: "Rivedere chiusura cinema e teatri"

Il direttore e fondatore del Giffoni Film Festival lancia un appello al ministro dei Beni Culturali dopo l'entrata in vigore delle nuove normative anti-Covid

In estate, nonostante l'emergenza Covid, il Giffoni Film Festival ha organizzato la 50esima edizione in totale sicurezza, consentendo la partecipazione di ospiti e giurati. Oggi, dopo la firma del nuovo Dpcm, da Giffoni arriva un appello al Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, in riferimento alla chiusura delle sala cinematografiche e dei teatro.

L'appello 

A lanciarlo in una lettera è Claudio Gubitosi, direttore e fondatore del Giffoni Film Festival. "Al momento non ci sono dati che ci confermino quanti cinema, dopo il primo lockdown, abbiano chiuso definitivamente - scrive - da quando sono stati riaperti, i cinema e i teatri sono i luoghi piu' sicuri dove poter stare insieme. Una sala da mille posti può contenerne solo duecento, distanziati, perfino con separatori. In entrata ed in uscita si applicano tutte le norme di sicurezza. Eppure questo non e' bastato al mondo scientifico per tenere fuori le sale da queste ulteriori restrizioni appena varate". Il tutto proprio nel "trimestre novembre-gennaio" che "è tradizionalmente quello piu' proficuo per tutto il sistema delle produzioni, della distribuzione e dell'esercizio". "Mi sembra - sottolinea - che ormai siamo entrati in una sorta di cimitero della creatività. Il cinema mi sembra avviarsi su di un binario morto. Questo dobbiamo impedirlo con ogni forza. Ti invito, come si legge da piu' parti, a predisporre tutti i benefici possibili per il settore ma ti esorto a farlo con certezza del ristoro e tempestivita'. Il mio, pero', e' un ulteriore e accorato invito a rivedere questa posizione al piu' presto con il Comitato Tecnico - Scientifico al quale voi fate giustamente riferimento". Per Gubitosi e' necessario riaprire "subito i cinema ed i teatri; avremo meno gente nelle piazze e meno persone depresse ed esasperate nelle case". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Dpcm, Gubitosi scrive a Franceschini: "Rivedere chiusura cinema e teatri"

SalernoToday è in caricamento