rotate-mobile
Cronaca

Bagarre davanti al supermercato: obbligo di dimora per il questuante

E' stato convalidato l'arresto del giovane immigrato che fermato a Salerno dai vigili urbani dinanzi ad un supermercato del centro mentre faceva la questua

E' stato convalidato l'arresto del giovane immigrato che fermato a Salerno dai vigili urbani dinanzi ad un supermercato del centro mentre faceva la questua. Protagonista di una bagarre che ha visto coinvolto anche il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ed alcuni cittadini, tuttavia, il ragazzo è stato rimesso in libertà con l'obbligo di dimora nel Comune di Aversa, nel casertano.

 

Al fermo dell'immigrato era presente il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca che, secondo quanto mostrano i video diffusi sul web, ha avuto un botta e risposta con alcuni cittadini scesi in campo per difendere lo straniero che aiutava le persone a sistemare i prodotti acquistati al supermercato nelle buste della spesa in cambio di qualche spicciolo. Alla richiesta di identificazione da parte della polizia municipale, l'uomo avrebbe però reagito ferendo due agenti. Il processo proseguirà il 25 novembre: l'avvocato Leopoldo Catena del foro di Salerno cui è affidata la difesa, ha già fatto richiesta di procedere con il rito abbreviato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagarre davanti al supermercato: obbligo di dimora per il questuante

SalernoToday è in caricamento