Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Omignano

Odissea in treno per Bassolino: "Le Ferrovie dello Stato si sono fermate a Eboli"

L'ex governatore della Campania si sfoga con un post su Facebook: "Ma un cittadino sconosciuto dove va a sbattere la testa? Non può esistere solo l'Alta Velocità"

Anche l’ex presidente della Regione Campania Antonio Bassolino nel lungo elenco di passeggeri che si lamentano del servizio ferroviario attivo in provincia di Salerno.Con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook l’esponente del Pd racconta la sua disavventura vissuta nelle ultime ore. “Treno da Napoli delle 20.28. Dopo Battipaglia - è il suo racconto - restiamo in pochi. Ad Agropoli le porte non si aprono. Assieme ad una coppia di cilentani cerchiamo un ferroviere. Niente, anche il conducente si è barricato nella sua cabina. Nelle carrozze, infatti, potrebbe succedere qualunque cosa. Ad Omignano le porte si aprono e noi tre ci precipitiamo fuori. La stazione è vuota. Un giovane che passeggia con il cane mi riconosce e si offre di accompagnarci a Vallo scalo, dove sta andando in macchina la figlia dei signori cilentani. Anche a Vallo nessuno, solo la ragazza seduta su un muretto. La famiglia cilentana deve andare a Stella ma gentilmente vengo accompagnato ad Agropoli dove da tempo mi attende un amico. Ringrazio di cuore”.

Di qui la domanda spontanea dell'ex governatore: “Ma un cittadino sconosciuto dove va a sbattere la testa? Non può esistere solo l'Alta Velocità”. E la drastica conclusione: “Le FFSS davvero si sono fermate ad Eboli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Odissea in treno per Bassolino: "Le Ferrovie dello Stato si sono fermate a Eboli"
SalernoToday è in caricamento