Abusa di una giovane paziente: medico condannato anche in Appello

La giovane, con problemi di celiachia, su indicazione del professionista, si sarebbe sdraiata su un materasso in biancheria intima, dove sarebbe stata palpeggiata nelle parti intime e avrebbe subito atti a sfondo sessuale

I giudici della Corte d’Appello di Salerno hanno confermato la condanna a cinque anni e sei mesi di reclusione nei confronti di L.C, di 66 anni, accusato di violenza sessuale aggravata. L’uomo, nel 2014, avrebbe abusato di una 22enne in vacanza ad Ogliastro Cilento, con la scusa di curarla attraverso dei metodi di medicina alternativa.

Il fatto

La giovane, con problemi di celiachia, su indicazione del professionista, si sarebbe sdraiata su un materasso in biancheria intima, dove sarebbe stata palpeggiata nelle parti intime e avrebbe subito atti a sfondo sessuale, per via di presunti test bioenergetici volti a valutare lo stato della paziente. Il medico ha respinto le accuse: per lui, la condanna in primo grado e in Appello. La ragazza è stata già risarcita con diecimila euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento