Ogliastro Cilento, viola gli arresti domiciliari: nei guai 38enne

Il pregiudicato è stato condannato a 5 mesi e 10 giorni di reclusione per il reato di evasione

Un pregiudicato 38enne di Ogliastro Cilento è stato condotto agli arresti domiciliari a seguito di un provvedimento emesso dal tribunale di Salerno. E’ stato condannato a 5 mesi e 10 giorni di reclusione per il reato di evasione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

L’uomo, detenuto agli arresti domiciliari, fu arrestato a Giungano, nel gennaio del 2013, dai militari della Stazione di Capaccio Scalo, perché sorpreso fuori dalla propria abitazione a passeggiare liberamente senza nessuna autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria. Il 38enne, dopo le operazioni di rito, è stato accompagnato presso la sua abitazione in regime della detenzione domiciliare dove dovrà scontare la pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento