Legata e uccisa ad Agropoli, si attende l'autopsia: le prime indiscrezioni

Pare che l'immagine di Lin Suqing compaia su alcuni siti per appuntamenti: non è escluso, pertanto, potesse trattarsi di una escort

Spuntano i primi dettagli circa il tragico ritrovamento del cadavere avvenuto ad Agropoli, in via Caravaggio. Una donna cinese, Lin Suqing, 49enne, residente nel napoletano, è stata trovata morta, imbavagliata, con le mani e i polsi legati da un nastro isolante, seminuda, nel letto dell’appartamento che aveva preso in affitto poco prima del periodo natalizio. La donna avrebbe dovuto lasciare la casa ieri: è stato il proprietario dell'appartamento a far scattare l'allarme. L'uomo, non riuscendo a raggiungere Lin Suqing, si era recato a casa per cercarla ed ha fatto la drammatica scoperta.

Le prime indiscrezioni

Pare che la immagine della vittima compaia su alcuni siti per appuntamenti: non è escluso, pertanto, potesse trattarsi di una escort. Intanto, serrate le indagini dei carabinieri. La salma è stata trasportata presso l’obitorio dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania: è necessario attendere i risultati dell'autopsia per iniziare a fare chiarezza sulla morte della donna. Comunità sotto choc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

Torna su
SalernoToday è in caricamento