Omicidio di Cava: il fratello di Nunzia su Rai2, stabiliti lutto cittadino e fiaccolata

Gianni Maiorano: "Quando sono tornato a casa, il mio nipote più piccolo, di appena cinque anni, mi ha detto: Zio, mamma è morta, l’ha uccisa papà”

Nunzia Maiorano

E' stato ospite de I Fatti Vostri, su Rai Due, Gianni Maiorano, fratello di Nunzia, la donna brutalmente uccisa a coltellate dal marito, a Cava. "Quando mi hanno chiamato e mi sono precipitato a casa di mia sorella, mi avevano detto che Nunzia stava bene e che invece Salvatore (il marito della  vittima ndr) era in gravi condizioni, così ho deciso di soccorrerlo e tranquillizzarlo - ha raccontato - Credevo che a versare in gravi condizioni fosse solo Salvatore, così ero andato all’ospedale di Nocera, dove era ricoverato. Lì ho scoperto che c’era anche Nunzia, in rianimazione, mentre mio cognato era ferito in maniera lieve", ha spiegato l’uomo. Da tempo, vista la crisi coniugale, Nunzia dormiva con sua mamma, convivente della famiglia, e non con Salvatore. L’omicidio sarebbe avvenuto sotto gli occhi della madre di Nunzia e dei figli, come spiega Gianni: "Quando sono tornato a casa, il mio nipote più piccolo, di appena cinque anni, mi ha detto: Zio, mamma è morta, l’ha uccisa papà”.

Il lutto cittadino

Intanto, oggi pomeriggio, venerdì 26 gennaio, si è tenuto a Palazzo di Città, un incontro cui hanno partecipato la Presidente del Consiglio, Lorena Iuliano, il sindaco Vincenzo Servalli, la consigliera delegata alle Pari Opportunità, Paola Landi, i rappresentanti delle Associazioni proponenti la fiaccolata, Frida, Rosa di Gerico, Agorà e Teatro Fuori Tempo Luca Barba. E ancora, l'Osservatorio Cittadino sulla Condizione delle Persone con Disabilità, Mani Amiche, Amici della Terza Età Antico Borgo, Cava 5 Stelle Libro Bianco e Università della Terza Età: al termine dell'incontro, è stato stabilito il lutto Cittadino dalle ore 9.30 alle ore 11.30 di domani, sabato 27 gennaio, in concomitanza con le esequie che si terranno alle ore 10 nella Chiesa di San Francesco.

La fiaccolata

Domenica 30 gennaio, inoltre, è stata organizzata una fiaccolata, cui parteciperanno anche gli studenti delle scuole cittadine. L'appuntamento è alle ore 18 in piazza Amabile: il corteo attraverserà il centro e giungerà in piazza San Francesco.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Angri, investito da un treno mentre raggiunge il binario: grave studente

  • Incidente in litoranea ad Eboli, auto investe una donna: è morta

  • Travolta da un bus mentre attraversa la strada a Milano: grave maestra salernitana

  • Dramma alla Cittadella: medico stroncato da un infarto, inutili i soccorsi

  • Maltempo a Salerno, cade un grosso albero: disagi a Casa Manzo

Torna su
SalernoToday è in caricamento