Cronaca

Omicidio Elisa Claps, rinviato il processo d'Appello a carico di Danilo Restivo

L'udienza è stata rinviata al 20 marzo: il fratello di Elisa Claps dubita che Restivo possa raccontare la verità mentre per il suo legale "Restivo è innocente"

E' stata rinviata al 20 marzo l'udienza del processo d'Appello a carico di Danilo Restivo, unico imputato per l'omicidio di Elisa Claps. Restivo, in primo grado (l'imputato aveva chiesto il rito abbreviato) era stato condannato a 30 anni, il massimo della pena che gli poteva essere inflitta.

La decisione di rinviare l'udienza è stata presa in camera di consiglio della Corte d'Assise d'Appello presieduta da Federico Cassano. In aula non c'era Restivo per legittimo impedimento: non è infatti ancora arrivato l'ok dai giudici inglesi alla richiesta di estradizione temporanea dal Regno Unito (dove Restivo è detenuto per un altro omicidio) avanzata dallo stesso Restivo al fine di prendere parte al processo.

"Non ce lo aspettavamo che Restivo volesse venire in Italia" ha dichiarato, in mattinata, prima del rinvio del processo, Gildo Claps, il fratello di Elisa. Al suo arrivo al processo di Appello a carico di Restivo, unico imputato per la morte della sorella Elisa Claps, Gildo ha parlato di "argomentazione pretestuosa e tattica dilatoria della difesa. Per 20 anni Restivo non ha raccontato la verità - ha aggiunto - dubito possa farlo adesso".

Danilo Restivo "a buon ragione si dichiara innocente": queste le parole del suo avvocato Alfredo Bargi all'arrivo a Salerno, questa mattina, per il processo d'Appello a carico di Danilo Restivo, condannato a 30 anni in primo grado (rito abbreviato) per l'omicidio della giovane Elisa Claps. "Agli atti non c'é la prova della sua responsabilità - ha spiegato il legale - il processo è un cosa seria, non fatta di intuizioni o sensazioni. Questo, ad oggi, è stato un processo indiziario".

Per il legale Bargi "l'affermazione di responsabilità deve basarsi su prove concrete che abbiano un riferimento storico e soprattutto gli indizi devono collegarsi tra di loro per formare una prova rassicurante. Questo è un processo indiziario - ha ribadito - non è un processo in cui c'é una certezza. E' tutto un problema di valutazione degli indizi, di approfondimenti di varie piste. Quando dico che Restivo fa bene a dirsi innocente la convinzione della difesa non è di stile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Elisa Claps, rinviato il processo d'Appello a carico di Danilo Restivo

SalernoToday è in caricamento