rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Capaccio

Uccise pizzaiolo a coltellate durante una lite a Capaccio: condanna definitiva per un 29enne

La Corte di Cassazione ha condannato a 16 anni di carcere V.G, 29 anni, assassino reo confesso dell’omicidio di Francesco De Santi

La Corte di Cassazione ha condannato a 16 anni di carcere V.G, 29 anni, assassino reo confesso dell’omicidio di Francesco De Santi, pizzaiolo di Capaccio Paestum, avvenuto quattro anni fa davanti ad un bar in località Torre di Mare.  

I fatti

L’omicidio risale al  27 ottobre 2019 quando De Santi fu colpito da quattro coltellate (l'ultima gli risultò fatale) durante un litigio furibondo. L'imputato aveva già colpito la vittima alla schiena, sotto l’ascella e a un braccio, con il quale forse il primo aveva cercato di ripararsi o difendersi. I due pare avessero discusso a lungo per una vicenda che risaliva a qualche mese precedente. Poi i due venner6 separati, con l'imputato che andò via. Ma dopo poco, l'uomo ritornò con un coltello, colpendo alla sprovvista il pizzaiolo, che non ebbe tempo di reagire. Quando si presentò ai carabinieri, confessò l’accaduto ammettendo le sue responsabilità. Con tale sentenza definitiva, passata in giudicato, ora si procerà alla quantificazione, in separata sede civile, del risarcimento dei danni in favore dei familiari della vittima, parti lese nel procedimento penale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise pizzaiolo a coltellate durante una lite a Capaccio: condanna definitiva per un 29enne

SalernoToday è in caricamento