Omicidio De Santi: respinta la richiesta di rito abbreviato per l'assassino

De Santi fu raggiunto da quattro coltellate e l'ultima, che lo colpì al cuore, fu fatale. Il suo assassino lo aveva già colpito alla schiena, sotto l’ascella e a un braccio

E’ stata respinta la richiesta di rito abbreviato per V.G., l’assassino di Francesco De Santi. L’italo – brasiliano, reo confesso, comparirà davanti ai giudici del Tribunale di Salerno ad ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti

A Capaccio, De Santi fu raggiunto da quattro coltellate e l'ultima, che lo colpì al cuore, fu fatale. Il suo assassino lo aveva già colpito alla schiena, sotto l’ascella e a un braccio. Vittima e omicida avevano litigato a lungo, a causa di una vicenda legata a qualche mese prima e che coinvolgeva un'altra persona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento