menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Travolse e uccise la salernitana Ilaria Dilillo: condanna definitiva per Diele

L’uomo è accusato di omicidio stradale aggravato per essersi messo alla guida della vettura nonostante la patente sospesa da sei mesi e dopo aver ingerito sostanze stupefacenti

I giudici della Corte di Cassazione hanno confermato la condanna a 5 anni e 10 mesi per Domenico Diele, l’attore toscano che, la notte del 24 giugno del 2017, travolse e uccide con l’auto lungo l’A2 del Mediterraneo la 48enne salernitana Ilaria Dilillo. Il processo

Il processo

L’uomo è accusato di omicidio stradale aggravato per essersi messo alla guida della vettura nonostante la patente sospesa da sei mesi e dopo aver ingerito sostanze stupefacenti. Era stato condannato in primo grado a 7 anni e 8 mesi, mentre la Corte d’Appello gli aveva ridotto la pena a 5 anni e 10 mesi. Ma la Procura generale di Salerno si era appellata ai giudici della Suprema Corte per l’omessa applicazione della sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente di guida. I giudici, però, hanno escluso l’applicabilità delle pene accessorie dell’interdizione dai pubblici uffici e dell’interdizione legale disponendo la revoca della patente di guida e delle pene accessorie, mentre per il resto hanno confermato la sentenza dell’Appello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento