Omicidio Dilillo, Diele è tornato libero: era da sei mesi ai domiciliari

Il famoso attore italiano è accusato di omicidio colposo aggravato perchè, la notte del 24 giugno scorso, travolse e uccise con la sua automobile la 48enne salernitana Ilaria Dilillo

Domenico Diele

E’ tornato in libertà la Vigilia di Natale, per decorrenza dei termini, Domenico Diele, l’attore di 31 anni che, la notte del 24 giugno scorso, travolse e uccise con la sua automobile la 48enne salernitana Ilaria Dilillo. L’accusa nei suoi confronti è di omicidio stradale aggravato.

Il processo

Nei giorni scorsi, infatti, il gup del Tribunale di Salerno Piero Indinnimeo ha respinto la richiesta del pm Elena Cosentino dell’obbligo di dimora e di presentazione alla Pg ritenendo le misure inadeguate a far fronte all’eventuale rischio che l’imputato possa mettersi nuovamente alla guida di un’auto. Il protagonista di numerose fiction di successo era agli arresti domiciliari con l'obbligo del braccialetto elettronico nell'abitazione romana della nonna.

L’incidente

A Diele, la patente fu ritirata nel momento in cui investì e uccise, nel mese di giugno, Ilaria Dilillo che era in sella ad uno scooter lungo l'autostrada del A2 del Mediterraneo, nei pressi di Montecorvino Pugliano. Da ieri, dunque, l’attore senese è di nuovo libero dopo aver trascorso gli ultimi sei mesi agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Coronavirus, De Luca ha deciso: "Scuole chiuse in Campania"

  • Allerta Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole: la mappa dei comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento