menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Domenico Diele

Domenico Diele

Omicidio Dilillo, slitta la sentenza: disposte nuove perizie su Diele

Il giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Salerno Piero Indinnimeo ha conferito gli incarichi peritali al medico legale Antonello Crisci, all'ingegnere Alessandro Lima e al tossicologo forense Ciro Di Nunzio

Si allungano i tempi per fare definitivamente chiarezza su quanto accaduto la notte tra il 23 e il 24 giugno dello scorso anno, quando l’attore Domenico Diele travolse e uccise con la sua auto, all’altezza dello svincolo autostradale di Montecorvino Pugliano, la 48enne salernitana Ilaria Dilillo.

L’udienza

Ieri il giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Salerno Piero Indinnimeo ha conferito gli incarichi peritali al medico legale Antonello Crisci, all'ingegnere Alessandro Lima e al tossicologo forense Ciro Di Nunzio. Gli avvocati Montanaro e Nigro, difensori dell’attore romano, si sono affidati al neuropsichiatra Nebio Troisi e all’ingegnere Raimondo Russo. L’ingegnere Lima dovrà svolgere un’analisi sulle vicende legate alla decelerazione dell’automobile guidata dall'attore, prima e dopo l'incidente. Al medico legale Crisci e al tossicologo Di Nunzio, invece, l’incarico di verificare l’effettiva sussistenza dello stato di alterazione - del tutto distinto dalla prova di assunzione di droga - e combinare questi dati al fattore tecnico relativo ai tempi della frenata della sua vettura.

Il giudice, infine, ha disposto che le perizie dovranno essere pronte entro 30 giorni, fissando per il 23 aprile la discussione sugli esiti degli accertamenti e per il 30 dello stesso mese la sentenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento