Omicidio Dilillo, il gup chiede un'altra perizia: slitta l'udienza per Diele

Lo scorso martedì il sostituto procuratore titolare dell'inchiesta, Elena Cosentino, aveva chiesto per l'attore romano una condanna di otto anni di reclusione

Domenico Diele

E’ slittata al prossimo 12 marzo l'udienza preliminare per l'attore Domenico Diele, accusato di omicidio stradale per la morte della salernitana Ilaria Dilillo. Il gup Piero Indinnimeo, infatti, ha chiesto una nuova perizia tecnica al medico legale Antonello Crisci e all'ingegnere Alessandro Lima per valutare le condizioni di Diele al momento dell'incidente dal punto di vista psicofisico. Nell'udienza di martedì scorso il sostituto procuratore titolare dell'inchiesta, Elena Cosentino, aveva chiesto una condanna di otto anni di reclusione.   

L’incidente

Diele, nella notte del 23 giugno scorso, travolse la 48enne salernitana Ilaria Dilillo, uccidendola, nei pressi dello svincolo autostradale di Montecorvino Pugliano. L’attore - secondo l’accusa - guidava sotto effetto di sostanze stupefacenti e anche privo della patente che gli era stata sospesa per un anno il 6 dicembre 2016.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

Torna su
SalernoToday è in caricamento