rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Angri

Omicidio di Elena Ceste, si indaga sull'sms inviato da una cabina di Angri

"Ho visto Elena quella mattina alle 8,30 con un uomo che l'ha trascinata per i capelli sino dentro la chiesa": è quanto si legge su un sms ricevuto a metà giugno da Mario Gozzelino, medico di famiglia di Elena Ceste

Al dolore per il ritrovamento del cadavere di Elena Ceste si aggiunge l'incertezza sulle cause della morte."Ho visto Elena quella mattina alle 8,30 con un uomo che l'ha trascinata per i capelli sino dentro la chiesa": è quanto si legge su un sms ricevuto a metà giugno da Mario Gozzelino, medico di famiglia di Elena Ceste. Quel messaggio venne inviato da una cabina telefonica di Angri, paese d'origine del marito di Elena.

La Stampa scrive che mesi fa il marito di Elena, Michele Buoninconti era stato visto avvicinarsi alla targhetta dello studio del medico, che riporta orari e numero di cellulare, per poi andare via. Pochi giorni dopo la scomparsa della moglie, poi, aveva attaccato "amici" di Elena con queste parole: "Restituitemela. Perché me l'avete portata via?", con l'accenno al fatto che la donna da tempo era "nervosa, diceva che aveva fatto uno sbaglio, che le avevano fatto fare qualcosa di male e adesso la perseguitavano". Ora si sospetta che quel messaggio, inviato forse per sviare le indagini, sia di fondamentale importanza. Il mistero si infittisce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Elena Ceste, si indaga sull'sms inviato da una cabina di Angri

SalernoToday è in caricamento